Caterina Chinnici vince le primarie dell’area progressista in Sicilia, in provincia di Enna ottiene il 66% dei consensi

Condividi l'articolo su:

A conclusione di tre settimane intensissime di incontri e dialoghi con i cittadini, si sono concluse le primarie del centro sinistra che hanno visto in competizione la candidata del Partito Democratico Caterina Chinnici, Barbara Floridia candidata del Movimento 5 Stelle e Claudio Fava per la lista civica “I cento passi”.  Le operazioni di voto, contrariamente alle classiche modalità di espletamento delle primarie tramite l’allestimento di gazebo collocati nei centri storici e nelle piazze principali delle Città,  si sono svolte on line e in due fasi distinte: la prima (dal 2 al 21 luglio) attivata per la registrazione dei votanti su una piattaforma  web con la quale i votanti potevano scegliere  se  esprimere il voto on line e recandosi nei gazebo allestiti nei capoluoghi delle provincie e la seconda fase  dalle ore 9,00 alle ore 22,00 del 23 luglio, di espressione di voto. Malgrado tale meccanismo di voto risultasse particolarmente ostico per tutti coloro che, non avendo particolare dimestichezza con telefonini e computer non sono riusciti ad esprimere  le loro preferenze, il dato definitivo delle preferenze  sulla piattaforma web  ha visto in testa la candidata del Partito democratico con 13.519 voti, seguita dall’esponente M5s Barbara Floridia (10.068) e da quello de I cento passi Claudio Fava (6.977). Ai gazebo hanno votato circa 1.400 persone.

Nel dettaglio la tabella delle espressioni di voto per Provincia.

Dettaglio delle espressioni di voto nella provincia di Enna

Tabella  delle percentuali dei voti espressi per provincia

Da una veloce analisi del voto on line  emerge che la candidata del PD Caterina Chinnici: 1) ha ottenuto sui suoi avversari una vittoria netta e diffusa in quasi tutta la Sicilia; 2) la provincia di Enna ha espresso a favore della candidata  democratica  il 66% del totale dei voti espressi, che rappresenta  la più alta percentuale  regionale: 3)  Nicosia e Villadoro, invece, hanno conferito l’82% dei voti anche per la scarsa partecipazione  di elettori degli altri candidati.  Il circolo PD di Nicosia e  Villadoro,  benchè consapevole dei propri limiti, attuali e storici, continuano ad impegnarsi  con costanza e dedizione. Sono sempre presenti  ad ogni  appuntamento,  tendendo sempre ad ottenere, non con pochi sforzi, il miglior risultato possibile avendo come obiettivo principale la coerenza.

– credit photo agenziafotogramma.it –

 


Condividi l'articolo su: