Commissione antimafia sigla intesa con Fondazione Falcone

Condividi l'articolo su:

ROMA (ITALPRESS) – Un protocollo di intesa per “attivare forme di collaborazione per educare alla cittadinanza attiva, a partire dalla memoria delle vittime delle mafie” è stato firmato oggi tra la Fondazione Falcone, presieduta dalla sorella del giudice, Maria Falcone, e la Commissione parlamentare Antimafia, presieduta dalla deputata di Fratelli d’Italia, Chiara Colosimo. “Questo percorso prende un impegno che guarda alla storia di Giovanni Falcone e che continua a parlare all’attualità. La criminalità organizzata non è ancora stata sconfitta e ha bisogno del lavoro che in questi anni è stato portato avanti dalla Fondazione”, ha detto Colosimo.
Secondo quanto prevede il protocollo siglato oggi a Roma, la Fondazione Falcone e la Commissione Antimafia collaboreranno per realizzare attività formative e informative che coinvolgano studenti e docenti e iniziative di sensibilizzazione e diffusione della cultura della legalità.
“Da trent’anni vado nelle scuole a parlare ai giovani per raccontare quel decennio che va dall’inizio degli anni Ottanta al 1992. Quando Giovanni è morto potete immaginare la mia disperazione, non solo come sorella ma come cittadina, perchè mi sono chiesta ‘tutto il suo lavoro finirà? Sarà dimenticato?’ e mi sono chiesta cosa dovevo fare perchè tutto quel lavoro che era stato fatto non si disperdesse, per portare avanti le sue idee”, ha ricordato Maria Falcone. “La Fondazione in questi anni ha lavorato tanto e ha lavorato dappertutto, i professori di tutta Italia hanno fatto l’attività antimafia principale del nostro Stato”, ha ribadito. “Giovanni aveva un rispetto sacro per le istituzioni. Essere qui oggi significa proseguire quell’attività che abbiamo portato avanti in questi anni”, ha aggiunto. Quest’anno “apriremo il Museo del Presente e della Memoria, in un palazzo antico vicino a quella che era la nostra casa, nel centro storico di Palermo: entrando, i giovani, entrando, si dovranno emozionare”, ha sottolineato. “Il 16 aprile – ha concluso Falcone – inaugureremo la biblioteca del museo: sarebbe bellissimo farlo alla presenza della Commissione Antimafia, per parlare di legalità ai giovani. Sarebbe un bel segnale”. Un invito subito raccolto dalla presidente Colosimo, che ha assicurato la presenza della Commissione a Palermo.
– foto xi2 Italpress –
(ITALPRESS).


Condividi l'articolo su: