Definite a Nicosia le strategie e i finanziamenti per l’Area Interna e l’Unione dei Comuni – VIDEO

Assemblea sindaci Area Interna Troina
Condividi l'articolo su:

ASCOLTA QUESTO ARTICOLO

Nel pomeriggio del 17 novembre, i sindaci dei 14 comuni dell’Area Interna di Troina, Agira, Assoro, Calascibetta, Catenanuova, Cerami, Gagliano Castelferrato, Leonforte, Nicosia, Nissoria, Regalbuto, Sperlinga, Troina, Valguarnera Caropepe e Villarosa si sono riuniti presso l’aula consiliare del Palazzo di città di Nicosia. L’incontro è stato presieduto dall’onorevole Fabio Venezia, durante il quale è emersa la decisione di procedere verso la formazione dell’Unione dei Comuni, un fondamentale strumento politico amministrativo per promuovere la sinergia di interventi a beneficio dello sviluppo territoriale.

Il Comune di Nicosia, rappresentato dal sindaco Luigi Bonelli, è stato designato come responsabile per l’Area Nord delle strategie nazionali delle aree interne. L’Area Interna ha già ottenuto un finanziamento iniziale di 50 milioni di euro, e il 17 novembre i sindaci hanno avviato la discussione sulla suddivisione di tali risorse tra i diversi comuni.

Il primo punto all’ordine del giorno ha riguardato l’individuazione dei criteri di selezione dei progetti da realizzare. Dopo il saluto introduttivo del sindaco Bonelli, l’onorevole Venezia ha annunciato che la strategia dell’Area Interna è stata valutata positivamente dal Dipartimento regionale della programmazione, prevedendo un prossimo provvedimento a sostegno del lavoro svolto dai comuni coinvolti.

La creazione dell’Unione dei Comuni è stata discussa, con la delibera di costituzione che, una volta approvata nelle giunte, passerà ai consigli comunali dopo trenta giorni. Il primo dicembre a Cerami sarà definita la governance dell’Unione dei Comuni, che diventerà un Ente intermedio, entro fine dicembre, potendo gestire direttamente i fondi regionali per la Programmazione.

L’onorevole Fabio Venezia ha fornito ulteriori dettagli sulla definizione dei finanziamenti, contribuendo a delineare chiaramente le opportunità di sviluppo per l’Area Interna di Troina. Attualmente, le risorse disponibili ammontano a 50.400.000 euro, di cui 44.479.000 euro sono finanziati dal programma regionale, 4 milioni di euro provengono dal governo nazionale, e 1.952.000 euro sono destinati dal Ministero per le Infrastrutture, principalmente per la strada tra Gagliano e Nissoria.

Durante l’incontro, i sindaci hanno avviato la discussione sulla suddivisione delle risorse, con il 15% dei 44 milioni della Regione inizialmente trattenuto e successivamente distribuito ai comuni che dimostreranno una gestione efficiente delle risorse assegnate. Gli oltre 36 milioni di euro rimanenti sono immediatamente spendibili attraverso la presentazione di progetti esecutivi o studi di fattibilità.

Sono cinque gli obiettivi strategici per l’utilizzo dei fondi. L’obiettivo 1.3, con un fondo di 3.000.000 euro a regime e 2.500.000 euro immediati, finanzia interventi di sostegno alle piccole e medie imprese. L’obiettivo 2.1, con un fondo di 1.300.000 euro a regime e 1.100.000 euro immediati, è destinato all’efficientamento energetico su edifici o illuminazione pubblica.

L’obiettivo 3.2, con un fondo a regime di 22.000.000 euro e 18.500.000 euro immediati, copre strade statali, provinciali, comunali ed extraurbane (11.000.000), sistemi di mobilità e infrastrutture ciclistiche (7.500.000). L’obiettivo 4.5, con un fondo a regime di 719.000 euro e 604.000 euro immediati, finanzia la sanità con infrastrutture, attrezzature, beni immobili e digitalizzazione.

Infine, l’obiettivo 5.2, con un fondo a regime di 17.231.000 euro e circa 14.000.000 di euro immediati, copre servizi elettronici, informatici e di digitalizzazione, interventi di messa in sicurezza del territorio da inondazioni e frane, messa in sicurezza da eventi sismici di edifici, interventi per il miglioramento del servizio idrico integrato, miglioramento della gestione dei rifiuti, interventi di valorizzazione ambientale, infrastrutture verdi, assistenza all’infanzia e alle persone non autosufficienti, interventi per il rafforzamento di sistemi di accoglienza turistica, e interventi per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale. Sono stati stanziati anche 700.000 euro per l’assistenza tecnica ai comuni per la progettazione e l’utilizzo dei fondi.

Visited 1 times, 1 visit(s) today

Condividi l'articolo su: