Emilio Ridolfo (Fratelli d’Italia): “Nuove nomine e incarico di consulenza aprono prospettive positive per il territorio di Nicosia”

Condividi l'articolo su:

Dopo il recente congresso provinciale di Fratelli d’Italia, che si è tenuto a Enna il 26 novembre, il commissario cittadino Emilio Ridolfo, del Circolo territoriale di Fratelli d’Italia di Nicosia, ha espresso grande soddisfazione per le nomine chiave effettuate durante l’evento.

Ridolfo, recentemente nominato consulente gratuito dell’Assessorato regionale Territorio e Ambiente, ha dichiarato in una nota ufficiale: “Sono lieto per la nomina di tre membri altamente qualificati del nostro circolo territoriale di Nicosia: Melania Scorciapino, nominata vice presidente provinciale, Leandro Castrogiovanni, che entra a far parte del direttivo provinciale ed Emilio Scandura, designato membro della commissione di disciplina e garanzia”.

Nella stessa nota, Emilio Ridolfo ha continuato affermando: “Sono pienamente soddisfatto e ho fiducia nell’impegno e nelle capacità che questi nominati metteranno a disposizione del territorio e del nostro circolo di Nicosia. Estendo le mie congratulazioni al neo eletto presidente provinciale, l’avv. Nino Cammarata, sindaco di Piazza Armerina, insieme a tutti i membri appena eletti del direttivo provinciale, tra cui l’on. Eliana Longi e l’assessore regionale Elena Pagana, riconosciuti come membri di diritto. Esprimo apprezzamento per il forte sostegno proveniente dai militanti, presidenti di circolo e amministratori locali, sottolineando la coesione e la determinazione dimostrate dal nuovo coordinamento. Desidero ringraziare in modo particolare e affettuoso il commissario provinciale uscente di FdI, Giorgio Galletta, una figura distinta ed equilibrata, per l’eccezionale impegno profuso sull’intero territorio provinciale”.

Concludendo, il commissario Emilio Ridolfo ha sottolineato che “le nomine nel coordinamento provinciale e l’incarico di consulenza dell’assessore Pagana dimostrano l’ardente impegno del circolo di Nicosia verso l’intero territorio, promettendo un contributo significativo sia in termini di qualità che di quantità“.



Condividi l'articolo su: