Enna, avviata l’iniziativa “Ad alta voce: leggere a scuola, per leggere a tutti”

Enna ad alta voce 1
Condividi l'articolo su:

Grande entusiasmo e grande partecipazione di bambini e insegnanti il 3 marzo all’incontro dal titolo: “Ad alta voce: leggere a scuola, per leggere a tutti” che si è tenuto presso l’Istituto comprensivo Neglia-Savarese di Enna, tenuto dal prof. Batini dell’Università di Perugia e da Martina Evangelista esperta della lettura ad alta voce. A questo primo appuntamento ne seguiranno altri, con l’obbiettivo di far diventare la lettura una pratica didattica consolidata, dove l’insegnante legge tutti i giorni, un’ora al giorno ai propri alunni.

Enna ad alta voce 2Tutti gli studi scientifici dimostrano i benefici che la lettura produce – sostiene Margherita Abbate, titolare della Libreria Colibrì che ha partecipato alla realizzazione del progetto – e allora è importante che questa arrivi a tutti. È così che si realizza la “democrazia cognitiva. Garantire a tutti, anche a chi parte da posizioni di svantaggio le stesse opportunità”.

Presente all’incontro l’assessore alla Pubblica Istruzione  e alle Politiche Culturali, Rosalinda Campanile, che si è detta entusiasta della giornata. “Ho visto bambini in estasi, divertiti ad ascoltare storie e favole lette ad alta voce – dichiara l’assessore. Leggere ad alta voce è un metodo che stimola bimbi e ragazzi alla lettura, ne arricchisce il linguaggio e ne favorisce la fantasia. Le nostre scuole, con gli eccellenti dirigenti scolastici, prof. Marinella Adamo, Filippo Gervasi e Maria Concetta Messina e con il loro competente e ricettivo corpo docenti, oggi hanno reso vincente questo primo passo verso un nuovo metodo innovativo che potrebbe diventare una prassi sempre più diffusa da divulgare in tutte le scuole. Diffondere la passione per la lettura è uno degli obiettivi dell’amministrazione e in questa direzione stiamo cercando di lavorare abbastanza.

Il sindaco Maurizio Dipietro, a tal proposito, ricorda come “tempo fa, tra la numerosa corrispondenza che arriva quotidianamente alla mia segreteria, mi colpì questo progetto proposto dalla libreria Colibrì. Finalmente ce l’abbiamo fatta.  La partecipazione numerosa dei docenti al pomeriggio dedicato alla formazione è la prova che le nostre scuole e i nostri docenti hanno voglia di novità e di offrire sempre di più ai nostri bambini”.

“Il Comune dedicherà sempre attenzione alle scuole – conclude Dipietro –  e supporterà sempre ogni attività che funga da stimolo ai docenti e ai bambini. Sono grato ai dirigenti scolastici per raccogliere sempre con entusiasmo ogni proposta e ogni attività rivolta alle scuole”.

 

 

 



Condividi l'articolo su: