Ex Provincia di Enna. Fondi alle scuole per garantire la didattica in presenza in sicurezza

Condividi l'articolo su:

Un milione di euro, provenienti da fondi ministeriali, saranno assegnati dal Libero Consorzio Comunale di Enna ai dirigenti scolastici degli istituti provinciali prima del tanto desiderato suono della campanella, che quest’anno segnerà il ritorno alla didattica in presenza. Fondi che saranno utilizzati per consentire a tutte le scuole di potere iniziare l’anno scolastico nel rispetto delle normative anticovid.

Il commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale di Enna, Girolamo Di Fazio, assieme all’ingegnere capo dell’Ente, Giuseppe Grasso e al responsabile del servizio di Edilizia scolastica, Basilio Politi ha incontrato in video conferenza e in presenza i presidi  per acquire da ciascuno le esigenze dei singoli istituti. I finanziamenti ministeriali hanno una destinazione specifica e dovranno essere utilizzati esclusivamente per migliorare le condizioni al fine di garantire la didattica in presenza in sicurezza.

Il tavolo di confronto – commenta Di Fazio – ha permesso di mappare la situazione attuale degli istituti e di pianificare gli interventi necessari per potere iniziare l’anno scolastico nel miglior modo possibile. I fondi, già nella disponibilità dell’Ente ammontano a 1 milione di euro e saranno trasferiti direttamente ai dirigenti scolastici che dovranno provvedere alla realizzazione delle opere richieste e alla rendicontazione. E’ una occasione importante, forse irripetibile per le scuole che avranno da subito a disposizione le somme necessarie per provvedere a migliorare la sicurezza anticovid negli ambienti scolastici“.

Ai presidi intervenuti l’ingegnere capo ha raccomandato di inoltrare richiesta delle esigenze manifestate in sede di tavolo in tempi strettissimi.​

 


Condividi l'articolo su: