Filippo Giacobbe (consigliere comunale di Nicosia): “I lavori per i lotti C della Statale 117 Nord Sud vanno iniziati e completati”

Condividi l'articolo su:

Il consigliere comunale di Nicosia, Filippo Giacobbe, rappresentante di Forza Italia, ha partecipato all’incontro dell’8 febbraio in Prefettura a Enna. L’obiettivo era discutere lo stato di avanzamento della Statale 117 Nord Sud, un’arteria vitale per l’economia e lo sviluppo delle aree interne.

Giacobbe ha evidenziato il suo interesse per questa strada, seguendo da vicino lo sviluppo dei lotti B1, B2, B5 con l’onorevole Marco Falcone, assessore regionale alle Infrastrutture durante il governo Musumeci. Attualmente, si sta concentrando sui lotti C1, C2, C3, che collegheranno Nicosia a Leonforte e Mulinello, con il supporto del sottosegretario di Stato, l’onorevole Tulio Ferrante.

Giacobbe sostiene che le proposte di progettazione devono essere approvate in collaborazione con le comunità locali. Durante l’incontro in Prefettura, è emersa l’importanza di coinvolgere il territorio, affinché la popolazione sia informata sulle tre proposte.

Giacobbe e il suo gruppo politico vigileranno attentamente sui tempi di consegna delle tre proposte progettuali e promuoveranno la massima divulgazione, come sottolineato anche dall’assessore regionale Alessandro Aricò. Giacobbe insiste sulla necessità di impegnare fondi per la realizzazione dell’intero tratto, evitando l’errore commesso in passato di realizzare solo dei tratti. L’opera deve essere iniziata e completata per evitare di diventare una “cattedrale nel deserto”.

Giacobbe non condivide la posizione di alcuni sindaci che sostengono che l’importante sia iniziare l’opera. Secondo lui, è fondamentale non solo iniziare, ma anche completare l’opera, impegnando l’intera somma necessaria per la sua realizzazione.

Infine, Giacobbe esprime la sua gratitudine all’onorevole Marco Falcone, che cinque anni fa ha ripreso un’opera in cui nessuno più credeva, dando nuovo slancio alla realizzazione dei lotti mancanti.



Condividi l'articolo su: