Il palermitano Bossolo campione del mondo di ParaTaekwondo

20230924 1730
Condividi l'articolo su:

ASCOLTA QUESTO ARTICOLO
20230924 1730

ROMA (ITALPRESS) – Talento, determinazione e storia sono le parole che raccontano il trionfo del palermitano Antonino Bossolo, il nuovo Campione del Mondo di ParaTaekwondo. Il campione italiano ha scritto una pagina straordinaria nella storia di questa disciplina, conquistando il primo titolo iridato per l’Italia a Veracruz, in Messico, teatro dei Campionati Mondiali di ParaTaekwondo 2023. La strada verso il titolo non è stata facile, ma Bossolo ha dimostrato una grinta e una determinazione senza eguali. Negli ottavi di finale, ha dominato il marocchino Ridouane Boushabi con un punteggio di 21-2. Nei quarti di finale, ha sconfitto il georgiano Sandro Megrelishvili 9-4, dimostrando ancora una volta la sua superiorità sul quadrato di gara.
La semifinale ha visto Bossolo fronteggiare il Campione Olimpico in carica, il brasiliano Nathan Torquato, in un match emozionante che si è concluso 9-7 in favore dell’italiano. L’abilità e la tattica di Bossolo hanno prevalso, portandolo alla finale contro il numero 1 del Ranking mondiale, il turco Mahmut Bozteke.
La finale è stata un incontro epico, che ha visto i due atleti pareggiare 5-5 dopo i tempi regolamentari. Il round del Golden point è terminato 0-0, ma è stato Bossolo ad essere premiato con la vittoria, grazie alla sua aggressività e al maggior numero di calci sferrati all’avversario. Una vittoria sudata e meritata, che ha reso Antonino Bossolo il primo italiano a laurearsi Campione del Mondo di ParaTaekwondo.
Oltre al prestigioso titolo, Bossolo ha conquistato 140 punti preziosi per la qualificazione Paralimpica ai Giochi di Parigi 2024, avvicinandosi al suo sogno di rappresentare l’Italia sul palcoscenico olimpico.
La vittoria di Bossolo è un momento di orgoglio per l’Italia e un’ispirazione per tutti gli atleti di ParaTaekwondo nel paese. Con il suo talento e la sua determinazione, ha mostrato che i sogni possono diventare realtà e che la storia è scritta da chi ha il coraggio di inseguire le proprie ambizioni.
– Foto ufficio stampa Fita –
(ITALPRESS).

Visited 1 times, 1 visit(s) today

Condividi l'articolo su: