La pandemia online: le attività preferite dagli italiani

Condividi l'articolo su:

Regioni bianche, vaccinazioni che proseguono veloci e cene al ristorante. Non c’è dubbio: la vita degli italiani sta tornando al normale. Ci aspetta un’estate di viaggi in Italia, gelati in riva al mare e camminate al fresco della montagna. Stavolta, rimaniamo in Italia per scelta e non per obbligo. E, sullo sdraio, ripensiamo all’anno che abbiamo passato.

L’anno della pandemica a cui siamo sopravvissuti. Non è stato facile, rimanere chiusi in casa. Non è stato facile rinunciare alle feste con gli amici o ai pranzi con i parenti. Tante cose sono cambiate, ma una in particolare. Il mondo online è diventato parte di noi, è stato sia l’evasione dalla realtà che la fonte di lavoro.

Gli italiani hanno passato molto tempo online. Ma quali sono state le attività più frequenti? Vediamo insieme le 5 esperienze digitali più popolari.

Lo shopping online

Online, gli italiani acquistano: voli, arredamento, abbigliamento, cibi e bevande, elettronica e infine, editoria. Nell’anno della pandemia, i voli non sono stati molto di tendenza. Ha preso il loro posto la spesa online e non solo per gli anziani che non potevano (o non volevano) andare al supermercato.

Anche i giovani hanno iniziato a comprare cibo e bevande online. Non solo per la spesa vera e propria. Infatti, gli italiani hanno ordinato pranzi e cene dai loro ristoranti preferiti -e ne hanno scoperti di nuovi. Un altro successo sono state le food box, perfette per preparare pranzi etnici.

Il fai-da-te

Durante la pandemia, gli italiani hanno sperimentato e imparato. I dati di Google Trends sulle ricerche del 2020 mostrano che gli italiani hanno cercato come fare l’amuchina, la maschera per i capelli e lo scrub. Il fai-da-te e la cura del proprio corpo sono stati un tema centrale, dato che estetisti e parrucchieri erano chiusi.

Quindi, gli italiani hanno anche imparato a tingersi i capelli senza sembrare un clown oppure a farsi la ceretta per prendere il sole sul balcone.

Abbiamo scoperto i giochi online

Nell’ultimo anno molti italiani hanno scoperto che, infatti, il mondo digitale offre molte opportunità di gioco, con piattaforme specializzate e sicure. Questo include i giochi di casinò online. Con le sale chiuse, i giocatori di casino si sono spostati online. Li hanno seguiti anche gli appassionati di scommesse sportive e non. Gli appassionati hanno giocato online alla roulette, blackjack, e al poker, gratis e non. Ma, come Roberto Mancini, del sito di slot machine slotmachinegratis.com ci racconta, i giochi più popolari erano le slot. Insomma, non sono mancati i tornei online tra amici, comodamente in pigiama. Per alcune serata, la casa è diventata un casinò imperdibile.

Italiani con il pollice verde

 Orto, giardino e piante sono tornati protagonisti nell’anno del Covid. Era impossibile andare al parco o divertirsi al giardino botanico. In più, molti italiani che vivono in città hanno appena un fazzoletto di verde. E, se non si può portare il parco a Maometto, si porta Maometto alle piante. Insomma, è stato boom di piccoli orti su terrazzi cittadini, casa piene di piante grasse e di giardini curati in campagna.

Non per nulla una delle ricerche di Google più frequenti è stata: come coltivo pomodori e fragole?

Ci siamo fatti molte domande

 Abbiamo quasi interrogato Google, nel 2020. Abbiamo cercato cosa significa la parola “pandemia,” come funzionano le elezioni USA e perchè si chiama “coronavirus.” Ci siamo chiesti chi è Joe Biden, come fare le mascherine anti-virus e come preparare la pizza in casa.

Abbiamo addirittura chiesto a Google come fanno le scope a stare in piedi e perchè si festeggia il Ferragosto. Insomma, nell’ultimo anno abbiamo avuto molti dubbi. E qualche italiano sa anche perchè le scope stanno in piedi. O come fare il lievito di birra.

È stato un anno difficile, diverso e anche matto. Tante cose sono cambiate in Italia, mentre altre sono rimaste le stesse. E, mentre la vita torna al normale, fa sempre comodo sapere come coltivare le zucchine.

 


Condividi l'articolo su: