Nicosia, pubblicato l’avviso per l’erogazione della carta solidale acquisti beni di prima necessità

Carta Acquisti
Condividi l'articolo su:

ASCOLTA QUESTO ARTICOLO

Il Comune di Nicosia attraverso il proprio sito istituzionale ha pubblicato l’avviso per l’erogazione della carta solidale acquisti beni di prima necessità.

La legge di bilancio 2023 ha istituito un fondo destinato all’acquisto di beni alimentari di prima necessità da parte di soggetti in possesso di un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a 15.000 euro da fruire mediante l’utilizzo di apposita carta elettronica.

I cittadini non devono presentare domanda. Beneficiari del contributo sono i cittadini appartenenti ai nuclei familiari residenti a Nicosia in possesso dei seguenti requisiti: iscrizione di tutti i componenti nell’anagrafe della popolazione residente a Nicosia; titolarità di certificazione ISEE ordinario in corso di validità con indicatore non superiore a 15.000 euro.

Il contributo non spetta ai nuclei familiari cha alla data del 12 maggio 2023 includano titolari di: Reddito di Cittadinanza; Reddito di Inclusione; o qualsiasi altra misura di inclusione sociale o sostegno alla povertà.

Non spetta inoltre ai nuclei familiari nei quali almeno un componente sia percettore di: Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASPI) e Indennità mensile di disoccupazione per i collaboratori (DIS-COL); Indennità di mobilità; Fondi di solidarietà per l’integrazione del reddito; Cassa integrazione guadagni (CIG); qualsiasi differente forma di integrazione salariale o di sostegno nel caso di disoccupazione involontaria, erogata dallo Stato.

È concesso un solo contributo per nucleo familiare, di importo complessivo pari ad 382,50 euro (una-tantum). Il contributo è destinato all’acquisto dei soli beni di prima necessità, con l’esclusione di qualsiasi tipologia di bevanda alcolica e può essere speso presso tutti gli esercizi commerciali che vendono generi alimentari, aderenti ad apposita convenzione con il Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste.

Per individuare i beneficiari il Comune riceve dall’INPS l’elenco dei beneficiari del contributo, nei limiti delle carte assegnate, individuati tra i nuclei familiari residenti sul territorio, sulla base dei dati elaborati e messi a disposizione dall’INPS stesso, secondo i criteri che si indicano in ordine di priorità decrescente: nuclei familiari, composti da non meno di tre componenti, di cui uno nato entro il 31 dicembre 2009, priorità è data ai nuclei con ISEE più basso; nuclei familiari, composti da non meno di tre componenti, di cui almeno uno nato entro il 31 dicembre 2005, priorità è data ai nuclei con ISEE più basso; nuclei familiari composti da non meno di tre componenti, priorità è data ai nuclei con ISEE più basso.

A seguito della trasmissione da parte dell’INPS dell’elenco dei beneficiari, il Comune verifica la posizione anagrafica dei nuclei familiari e convalida o non convalida i nominativi. In base al numero di carte assegnate al Comune in caso di carte residue dopo l’applicazione dei criteri sopra riportati, i servizi sociali comunali possono selezionare beneficiari anche tra nuclei unifamiliari per i quali si rilevi lo stato di effettivo bisogno.

Il contributo viene erogato attraverso carte elettroniche di pagamento messe a disposizione da Poste Italiane e sono consegnate agli aventi diritto presso gli uffici postali abilitati al servizio. Le carte sono nominative e sono rese operative a partire dal mese di luglio 2023.

Il Comune di Nicosia comunicherà ai beneficiari l’assegnazione del beneficio e le modalità del ritiro delle carte presso gli uffici postali abilitati.

Il primo utilizzo delle carte deve essere effettuato entro il 15 settembre 2023, pena la decadenza dal beneficio.


Visited 1 times, 1 visit(s) today

Condividi l'articolo su: