Padre Michele Pitronaci è il nuovo presidente dell’Associazione Oasi Maria di Troina

Condividi l'articolo su:

L’Assemblea dei Soci dell’Associazione Oasi Maria SS. di Troina ha eletto, nella seduta dello scorso sabato due marzo, padre Michele Pitronaci come nuovo Presidente. Una decisione intrapresa a seguito delle dimissioni di Don Silvio Rotondo che il 21 febbraio scorso per motivi di salute, ha lasciato la carica di presidente.

Un ruolo che ricopriva dal 29 settembre del 2017 prendendo in carico la complessa eredità dell’Oasi guidata, fino a qualche mese prima della sua nomina, da padre Luigi Ferlauto, fondatore dell’Opera.

Padre Michele Pitronaci, della Diocesi di Nicosia, non è un volto nuovo per l’Oasi, essendo già membro dell’Assemblea dei Soci dell’Associazione. Inoltre, per Statuto, il nuovo presidente doveva essere eletto proprio dallo stesso organismo. Da alcuni anni, inoltre, è stato attivo e costante nelle varie attività spirituali e religiose svolte dall’Istituto, accanto a Don Silvio Rotondo.

Padre Michele, 78 anni, specializzato in Scienze Pastorali, ha ricoperto diversi incarichi a livello diocesano, è stato parroco in varie parrocchie della Diocesi e delegato vescovile per il diaconato permanente.

“Ho accettato il gravoso compito – ha dichiarato il nuovo presidente Pitronaci – con lo spirito di voler offrire il mio modesto servizio alla nostra Associazione per un periodo di transizione, nella certezza del valido aiuto e delle competenze di quanti dirigono e lavorano in questa nostra realtà, con l’impegno e la convinzione che l’Oasi è di tutti e che tutti siamo chiamati a custodirla e a promuoverla. Confido nella corresponsabilità e nell’aiuto di ogni donna e di ogni uomo che, a vario titolo e competenza, lavora per il buon andamento e per il progresso della nostra Associazione. Da padre Silvio che ringrazio per il suo solerte e competente lavoro, ricevo una Associazione stabilizzata nella sua Dirigenza e nelle relazioni con gli Assessorati di riferimento”.

Padre Silvio Rotondo rimarrà membro dell’Assemblea dei Soci. Ha ricoperto l’incarico per ben sette anni, traghettando l’Istituto verso una maggiore solidità economica e finanziaria grazie a una convenzione decennale con la Regione, una maggiore stabilità e continuità nei rapporti con l’Assessorato alla Famiglia in merito alle Funzioni Assistenziali, stabilità manageriale e Governance con la nomina di un Direttore Generale, il dott. Arturo Caranna, con una lunga e consolidata esperienza nel campo della gestione amministrativa e sanitaria, inserito negli appositi Albi regionali e nazionali.



Condividi l'articolo su: