free page hit counter

Nicosia, il Consiglio comunale ha approvato l’iniziativa “Case a un euro”

Il 10 aprile il Consiglio comunale di Nicosia ha approvato con 16 voti favorevoli ed un astenuto (consigliere Giacobbe), l’atto d’indirizzo della giunta comunale sulla cessione a titolo gratuito, da parte dei proprietari, degli immobili vetusti per finalità turistico-ricettive o abitative, la proposta è meglio conosciuta come “case a un euro”.

La proposta nelle settimane scorse era stata portata all’attenzione della Giunta da parte dell’assessore all’urbanistica Ivan Bonomo ed ha lo scopo di recuperare e valorizzare gli immobili del centro storico della città.

L’iniziativa ha preso spunto da quella del Comune di Gangi che da anni ha sperimentato con successo l’iniziativa di recupero di immobili nel centro storico.

L’amministrazione comunale di Nicosia ha avviato nell’estate del 2016 il progetto di “Piano strategico per la riqualificazione del centro storico di Nicosia”, attraverso lo svolgimento di alcuni tavoli tematici ed aperto all’apporto dei cittadini. Tra le proposte emerse anche il recupero degli immobili del centro storico.

In pratica i proprietari dovranno dimostrare la disponibilità alla cessione gratuita dei propri immobili nel centro storico, a favore di agenzie, società e privati disponibili ad investire in un progetto complessivo di recupero e valorizzazione della città antica. A quanto pare diversi cittadini, in maniera verbale, hanno manifestato la disponibilità a cedere gratuitamente il proprio immobile in centro storico.

Di questa iniziativa se ne è occupato fattivamente l’ufficio del piano e del centro storico, presso l’ufficio tecnico comunale, che ha predisposto tutti gli atti propedeutici (avvisi, moduli, bandi, schede, ecc.) necessari e utili alla definizione e all’avvio di questa iniziativa ed approvati in Consiglio comunale. Successivamente anche la quarta commissione consiliare in più riunioni ha emendato la proposta per portarla in consiglio comunale.

Per favorire la cessione e l’acquisto di questi immobili vetusti, è stato previsto dal regolamento un’esenzione Imu e Tasi per 5 anni a partire dal 2019. Avranno un diritto di prelazione all’acquisto i proprietari confinanti con l’immobile da cedere, questo per favorire l’eventuale ingrandimento degli appartamenti adiacenti. Inoltre prevista una detrazione o esenzione anche per gli acquirenti che al momento della ristrutturazione usufruiranno di tecnici o maestranze locali. Non potranno acquisire l’immobile i parenti o gli affini del prprietario fino al primo grado.

Secondo una stima effettuata dall’ufficio tecnico comunale sono circa il 40% gli immobili fatiscenti o disabitati presenti nel centro storico di Nicosia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php