Celebrazioni solenni in onore di Sant’Isidoro Agricola a Nicosia: un giorno di devozione e tradizione – VIDEO

Sant Isidoro
Condividi l'articolo su:

ASCOLTA QUESTO ARTICOLO

A Nicosia,  ogni anno, l’ultimo fine settimana di settembre,  la comunità celebra Sant’Isidoro Agricola, un vero modello di contadino cristiano. Questa tradizione millenaria chiama a celebrare la vita e l’eredità di un uomo la cui devozione alla fede e al lavoro nei campi lo ha reso un patrono amato dagli agricoltori e dai contadini.

Sant’Isidoro Agricola, nato a Madrid intorno al 1070, proveniva da una modesta famiglia di contadini. La sua vita fu un esempio luminoso di fede e devozione. Mentre lavorava instancabilmente nei campi, condivideva generosamente i suoi pochi beni con coloro che avevano bisogno e dedicava parte del suo tempo ogni giorno alla preghiera e all’Eucarestia. Questa straordinaria dedizione alla spiritualità, tuttavia, suscitò l’invidia di alcuni contadini che lo accusarono di trascurare il lavoro per la sua fede.

Sant’Isidoro Agricola morì il 15 maggio 1130, ma la sua influenza spirituale e il suo esempio di vita virtuosa continuarono a vivere nei cuori delle persone. Fu canonizzato il 12 marzo 1622 da Papa Gregorio XV, riconoscendo ufficialmente il suo ruolo come patrono degli agricoltori e dei contadini. Le sue reliquie sono custodite nella chiesa di Sant’Andrea a Madrid.

SantIsidoro

Le celebrazioni in onore di Sant’Isidoro Agricola sono iniziate il pomeriggio della vigilia, il sabato 23 settembre. La solenne messa di apertura è stata presieduta da monsignor Giuseppe Schillaci, vescovo della Diocesi di Nicosia, che ha guidato i fedeli nella preghiera e nella riflessione sulla vita del santo contadino. Durante la serata, come da tradizione, sono stati distribuiti i classici biscotti a forma di “Esse”, un gesto di devozione a Sant’Isidoro che simboleggia l’importanza della tradizione e della condivisione.

Il giorno della festa,  domenica 24 settembre, la statua di Sant’Isidoro Agricola viene condotta in processione per le strade principali di Nicosia. Questo è un momento emozionante in cui la comunità si riunisce per mostrare la loro devozione al santo patrono.

Per rendere omaggio a Sant’Isidoro, la piazza San Michele si è animata con intrattenimenti musicali: la vigilia, sabato 23 settembre,  con “The music start“, mentre il giorno della festa, con  il gruppo “Fascination Folk Club“,  regalando agli spettatori esibizioni straordinarie per celebrare la cultura e la spiritualità legate alla vita contadina. Si è esibito in onore del Santo anche il gruppo dello Zumba capitanato da Salvina Trapani.

Infine, come tradizione vuole, la serata di domenica 24 settembre si è conclusa con gli spettacolari giochi pirotecnici che hanno  illuminato il cielo di Nicosia,  riempiendolo di luci e colori che simboleggiano la gioia e la gratitudine della comunità per il patrono degli agricoltori e dei contadini.

Maria Teresa La Via
Visited 1 times, 1 visit(s) today

Condividi l'articolo su: