Due fratelli arrestati per spaccio di droga a Piazza Armerina

Condividi l'articolo su:

La Squadra Mobile di Enna e il Commissariato di Piazza Armerina hanno effettuato tre perquisizioni domiciliari nei giorni scorsi, su ordine del questore Corrado Basile, per contrastare il fenomeno dello spaccio di droga nella zona. Hanno avuto il supporto di un’unità cinofila della Questura di Catania, guidata dal cane Maui.

In una delle case perquisite, hanno sorpreso due fratelli che stavano per vendere una grande quantità di droga. Uno dei due si trovava davanti al portone d’ingresso, mentre l’altro era al primo piano. Quando hanno visto la polizia, hanno gettato dalla finestra un pacchetto di sigarette con dentro 28 dosi di cocaina, per un peso totale di 6 grammi, e un panetto di hashish, del peso di 82 grammi. Il valore della droga sequestrata è stato stimato in oltre 2.000 euro.

Maui, il cane antidroga, ha fiutato la droga tra le sterpaglie e gli agenti hanno recuperato il pacchetto e il panetto. Hanno anche trovato altri 4 grammi di hashish nella stanza da letto dei due fratelli. I due hanno ammesso di essere i proprietari della droga e di averla destinata allo spaccio.

Durante l’operazione, la polizia ha anche fermato un altro uomo che stava guidando una macchina senza patente. L’uomo è stato denunciato e multato per diverse infrazioni al codice della strada.

I due fratelli sono stati arrestati e portati in commissariato. Il giudice per le indagini preliminari di Enna ha convalidato l’arresto. I due dovranno rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.



Condividi l'articolo su: