Il corte storico di Nicosia inserito nella “Mappatura nazionale delle rievocazioni storiche”

Corteo Storico Carlo V 5
Condividi l'articolo su:

ASCOLTA QUESTO ARTICOLO

La manifestazione “Carlo V visita Nicosia la Civitas Costantissima” è stata ufficialmente riconosciuta e inserita nella “Mappatura Nazionale delle Rievocazioni Storiche”, un progetto di rilevanza nazionale ideato e condotto dall’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale (ICPI) del Ministero della Cultura. Questo progetto è stato realizzato in collaborazione con la Società Italiana per la Museografia e i Beni DEA (SIMBDEA) e si è proposto di effettuare una ricognizione approfondita su tutto il territorio nazionale, con un approccio demo-etno-antropologico, al fine di comprendere la ricchezza e la varietà delle espressioni culturali contemporanee in costante crescita, caratterizzate da una straordinaria vitalità.

L’annuncio a Roma

L’annuncio ufficiale di questa inclusione è stato fatto durante un incontro tenutosi il 20 settembre a Roma presso la Sala Carpitela dell’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale. In questa occasione, la dott.ssa Bianka Myftari ha presentato dettagliatamente le tre fasi del lavoro svolto nelle regioni di Basilicata, Calabria e Sicilia. Tra le molte iniziative, è stata evidenziata la sperimentazione della “scheda descrittiva per eventi culturali” elaborata dall’ICCD, un prezioso strumento catalografico che consente di descrivere eventi di natura culturale, sociale e storica, consentendo anche l’associazione di una vasta gamma di materiali (fotografici, sonori, audiovisivi, ecc.) per una documentazione completa e la presentazione dell’evento.

Corteo Storico Carlo V 6

La Sicilia e le sue 22 schede EVE

In particolare, nella regione Sicilia, sono state catalogate ben 22 schede EVE, tra le quali spicca il corteo storico Carlo V di Nicosia. Questa rievocazione storica è stata pubblicata sul portale ufficiale dell’Istituto Centrale del Patrimonio Immateriale ( disponibile all’indirizzo https://rievocazionistoriche.cultura.gov.it/ ) per garantirne la veridicità e l’autenticità dell’evento. Questo riconoscimento sottolinea l’importanza e la rilevanza storica di questa rappresentazione che celebra la visita di Carlo V avvenuta nell’ottobre del 1535.

Una tradizione che resiste al tempo

L’evento “Carlo V visita Nicosia la Civitas Costantissima” ha una storia di ben 31 anni, risalendo al 1993, il che gli conferisce il titolo di “la Rievocazione Storica più antica di Sicilia”. Questo evento non solo onora il passato, ma si inserisce anche nella storia moderna, in linea con il pensiero di Carlo V, che aveva come obiettivo la pace e l’unità europea, un sogno che oggi possiamo considerare quasi realizzato. La sua persistenza e il suo impatto storico continuano a ispirare e a promuovere la comprensione delle radici culturali e storiche dell’area.


Visited 1 times, 1 visit(s) today

Condividi l'articolo su: