Organizzato all’Umberto I di Enna un convegno sulla prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro

Relatori convegno sircurezza lavoro
Condividi l'articolo su:

ASCOLTA QUESTO ARTICOLO

Presenti numerosi rappresentanti di Enti e Istituzioni, di organizzazioni sindacali e datoriali, oltre agli operatori sanitari, al convegno dedicato ai piani di prevenzione nei luoghi di lavoro, svoltosi venerdì 17 novembre ‘23 presso la sala riunioni Mingrino dell’Ospedale Umberto I di Enna.

L’evento è stato organizzato dal Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Enna, diretto dal dott. Ermanno Vitale, docente di Medicina del Lavoro presso l’Università degli Studi Kore.

Obiettivo della nostra azione – ha spiegato il prof. Vitale – è quello di sviluppare strategie per potenziare la prevenzione nei luoghi di lavoro e per promuovere una diffusa cultura della sicurezza”. Sono state trattate, in modo specifico, tematiche in merito alla prevenzione del rischio di caduta dall’alto nei cantieri edili e del rischio ribaltamento dei trattori agricoli, incidenti frequenti anche nel territorio provinciale.

I relatori hanno posto l’attenzione sulla necessità di incrementare l’aggiornamento continuo sui temi affrontati.

Prevenzione, attività ispettiva e formativa. Lo SPRESAL provvederà in tal senso a programmare attività sia per gli Enti che per i lavoratori”, ha sottolineato il prof. Vitale.

Sono intervenuti la responsabile della UOS Formazione, dott.ssa Gabriella Emma, che ha sottolineato come la formazione sia uno degli elementi individuati per la realizzazione del Piano di Prevenzione 2020-2025, accanto all’equità, l’intersettorialità e la comunicazione; il prof. Vitale ha relazionato, tra l’altro, sugli infortuni e traumi nel settore agricolo e delle costruzioni; il dott. Valentino Gallina che ha esposto il tema dell’analisi del rischio. La dottoressa Anna Lipari e il dott. Gandolfo Ferrigno, in servizio presso lo S.pre.S.A.L., hanno illustrato rispettivamente il Piano Regionale di Prevenzione 2020-2025 in agricoltura e in edilizia (dott.ssa Anna Lipari) e la tematica della prevenzione del rischio Stress Lavoro Correlato, prevenzione delle patologie professionali dell’apparato muscolo-scheletrico e del rischio cancerogeno in ambito professionale (dott. G. Ferrigno).

Le nuove procedure – è stato evidenziato – prevedono per le Aziende i percorsi di autovalutazione per verificare il possesso dei requisiti previsti dalla normativa”.


Visited 1 times, 1 visit(s) today

Condividi l'articolo su: