Agirino condannato per truffa ai danni di un esercizio commerciale di Nicosia

Il giudice monocratico del Tribunale di Enna, Giovanni Milano, ha condannato ad un anno di reclusione ed al pagamento delle spese processuali il 46 enne agirino, Antonino Contino. L’uomo era accusato di truffa nei confronti di un esercizio commerciale di Nicosia.

I fatti risalgono all’aprile 2016, Antonino Contino si era presentato presso un punto vendita di telefonia di Nicosia per l’acquisto di uno smatphone, del costo di 726 euro, accendendo per il pagamento un finanziamento e presentando una copia della carta di identità, con la sua foto, ma rilasciata però ad un altro soggetto. Contino inoltre sottoscriveva il relativo contratto con una firma falsa, inducendo all’errore il dipendente dell’esercizio commerciale.

Lo stesso dipendente perà non era convinto del’identità del’acquirente e scopriva successivamente  che gli era stata presentata una carta di identità con una fotografia di un’altra persona.

Il giudice ha ritenuto Antonino Contino responsabile di truffa e, tenuto conto della recidiva specifica reiterata ed infraquinquennale, lo ha condannato ad un anno di reclusione ed una multa di mille euro oltre al pagamento delle spese processuali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php