A Enna ultimo fine settimana con “Le Vie dei Tesori”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ARTICOLO PUBBLICATO IL 24 Settembre 2021

Migliaia di visitatori che sommati a quelli del primo weekend, hanno portato Enna, in questa prima edizione de Le Vie dei Tesori, ad essere una delle tappe col maggior numero di visitatori nei primi due fine settimana di programmazione dell’Evento in Sicilia.

Soddisfazione per i risultati conseguiti è espressa dall’Assessore alle Politiche Culturali, avv. Rosalinda Campanile: “quando abbiamo pensato di partecipare a Le Vie dei Tesori, molti ci hanno presi per folli. Ci dicevano che i preti non avrebbero aperto le chiese, che la macchina del comune non sarebbe riuscita a gestire una mole tanto grande di lavoro, che gli ennesi non sarebbero mai usciti da casa, che i turisti sarebbero stati attratti dalle grandi città e non da Enna. Invece, tanti preti hanno spalancato con entusiasmo le porte delle chiese, la macchina del Comune è stata efficientissima, gli ennesi si sono arrampicati per tutte le scale delle chiese e delle torri e tantissimi siciliani si sono riversati su Enna apprezzandola. Ha funzionato il concetto di cittadinanza attiva. È stato un momento di partecipazione, di crescita culturale dei cittadini e di attrazione turistica”.

“Le attività culturali devono essere capaci di sviluppare il senso di comunità, di mettere in risalto l’identità della propria terra, di promuoverne le bellezze e di trasmettere la memoria dei luoghi che calpestiamo distrattamente tutti i giorni senza conoscerne la storia.  È stata una manifestazione ben riuscita che ha riscosso un grande successo. Il merito è di tanti, dai ragazzi del liceo classico e i volontari del liceo artistico che hanno fatto da guida, ad Antonio Messina che ha coordinato l’intera manifestazione, a Sergio Maffeo e lo staff dell’Ufficio Eventi che ha lavorato notte e giorno, alla Diocesi ed i parroci delle tante chiese interessate. Il merito principale va al Sindaco che per primo ci ha pensato e ci ha creduto fidandosi ciecamente e all’intera maggioranza che ha il coraggio e la lungimiranza di investire nelle manifestazioni culturali. Si poteva fare ancora meglio e di più, ma come prima esperienza ha funzionato e va ripetuta. Dobbiamo credere di più in noi stessi, nelle potenzialità della nostra città ed avere la forza ed il coraggio di scommetterci   con quell’orgoglio che gli ennesi sappiamo tirare fuori quando siamo chiamati a competere.”, afferma l’Assessore Campanile, concludendo con un “Ad maiora Enna”

Il fine settimana del 25 e 26 settembre, oltre agli appuntamenti del ricco calendario, vedrà in programma la passeggiata a Pergusa, nella riserva di Villa Zagaria, fra gli ulivi di tutto il mondo, la città a misura di bambini, con la presentazione della “Guida di Enna per Ragazzi”, di Lietta Valvo Grimaldi e lo spettacolo serale sul mito di Kore-Persefone e Demetra, di sabato 25, presso il Museo del Mito.

C’è un grande incremento di pubblico, curioso e interessato ad esperienze fuori dall’ordinario, “che conferma la vocazione della Città di Enna ad essere riferimento culturale del Centro Sicilia”, sottolinea il sindaco di Enna, Maurizio Dipietro.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.