Bilancio partecipativo a Nicosia, destinati poco meno di 10 mila euro per finanziare le proposte dei cittadini

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ARTICOLO PUBBLICATO IL 25 Luglio 2020

L’amministrazione comunale di Nicosia ha approvato in giunta le linee guida del bilancio partecipativo attraverso l’individuazione delle aree tematiche e le risorse da destinare ai progetti presentati dai cittadini.

Per il quarto anno consecutivo il Comune di Nicosia applicherà questa normativa regionale che promuove la partecipazione attiva della cittadinanza all’amministrazione della città.

Come è avvenuto negli anni precedenti durante le fasi di compilazione del bilancio di previsione, il 2% dei trasferimenti regionali vengono destinati per consentire alla cittadinanza di presentare dei progetti, con obbligo di spendere tale somma con forme di democrazia partecipata, pena la restituzione, nell’esercizio finanziario successivo, delle somme non utilizzate secondo queste modalità.

Nel mese di ottobre 2016 il consiglio comunale approvò il regolamento del bilancio partecipativo, l’articolo 2 prevede che la giunta comunale annualmente, nella fase di redazione del bilancio, individui le aree tematiche oggetto di bilancio partecipativo, tra quelle indicate dal regolamento; mentre l’articolo 4 definisce l’importo esatto da destinare alla procedura nei limiti del 2% dei fondi trasferiti per questa finalità dalla Regione, ma può anche, in fase di variazione di bilancio, destinare una quota aggiuntiva con fondi propri.

In base a questo regolamento la giunta comunale ha stabilito che le aree tematiche, nell’ambito delle quali i cittadini potranno presentare le loro proposte sono: attività culturali e turismo; politiche economiche e di sviluppo del territorio; politiche sociali ed educative.

La somma destinata per realizzare queste proposte e che verrà inserita nel bilancio di previsione 2020 è di 9.402,03 euro.

Il 24 luglio il Comune di Nicosia ha pubblicato l’avviso, entro 30 giorni dalla pubblicazione i cittadini nicosiani interessati possono presentare le loro proposte compilando una scheda e indicando: l’area tematica scelta tra quelle indicate al punto successivo del presente avviso; il luogo, nell’ambito. del territorio comunale, dove realizzare l’intervento proposto; le problematiche che si intende affrontare e risolvere con l’intervento proposto ed i risultati attesi; una breve descrizione deIl’intervento proposto; il costo stimato per realizzarlo ed il crono programma per la realizzazione;

La scheda firmata e contenente le generalità del proponente va inviata o consegnata aIl’ufficio protocoIlo di piazza Garibaldi o anche a mezzo posta elettronica, protocoIlo@comunenicosia.gov.it o alla pec protocoIlo@pec.comunenicosia.gov.it in tale caso aIlegando un documento di riconoscimento in corso di validità.

Tra tutte le proposte pervenute entro il termine, una volta espletata l’istruttoria dal settore interessato per materia, verranno proposte al consiglio comunale quelle che presentano i seguenti criteri: chiarezza del progetto e degli obiettivi che si vogliono raggiungere; fattibilità tecnica, giuridica ed economica; interesse generale perseguito con l’intervento proposto; compatibilità con l’area tematica indicata dal presente avviso.

Tra tutte le proposte presentate al consiglio comunale, in seduta pubblica, con votazione a maggioranza dei presenti, con decisione motivata, si sceglierà quella da realizzare, stabilendo, altresì, i tempi di realizzazione.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it