“Proposta irricevibile, meglio governo di minoranza”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



PALERMO – Una “proposta irricevibile” e una “provocazione”. Questo il giudizio fatto dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, rispetto al suggerimento arrivato ieri dai consiglieri di Italia viva secondo i quali il ‘Professore’ dovrebbe azzerare la giunta e dare vita a un governo della città “sul modello Draghi”, quindi con il coinvolgimento anche della Lega.

Orlando, che sta tenendo una conferenza stampa in remoto, ha aggiunto: “Nel 2017 gli elettori hanno scelto una proposta, un programma e una maggioranza molto chiari e che erano in continuità con il programma del 2012″. Quella di Italia viva, quindi, “è una proposta irricevibile anche in riferimento alla storia di questa città – ha concluso Orlando – che dal 2012 ha fatto del rispetto dei diritti il proprio punto di riferimento che e’ alternativo ai principi che il partito di Salvini porta avanti”.

“Io vado avanti. Meglio un governo di minoranza, piuttosto che continuare con questo ‘Vietnam’ del consiglio comunale, ma chi decide di uscire dalla maggioranza se ne assuma la responsabilità”. Incontrando i giornalisti in remoto dopo la bocciatura di diversi atti in consiglio comunale, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, lancia un messaggio agli otto consiglieri di Italia viva. “Così non si può andare avanti, occorre una svolta”, ha continuato Orlando riferendosi al comportamento dei renziani, formalmente ancora in maggioranza, in occasione di alcune votazioni a Sala delle Lapidi -. Ognuno si assuma le proprie responsabilità“.



Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.