Tasse a Nicosia. Antonello Catania ritiene la proposta dell’amministrazione comunale insufficiente – VIDEO

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A margine della visita dell’on. Bernadette Grasso, il candidato sindaco Antonello Catania è voluto intervenire sulla proposta dell’amministrazione comunale di riduzione delle tasse comunali.

Lunedì 28 settembre la proposta verrà discussa in consiglio comunale, i quattro consiglieri comunali di minoranza, Giacobbe, Li Volsi, Scavuzzo e Spedale, candidati in questa tornata elettorale con la lista Liberi e Uniti a sostegno del candidato sindaco Catania, voteranno contro.

Per il candidato Catania questa proposta dell’amministrazione comunale è insufficiente, la riduzione dal 9.5×1000 e al 9×1000 dell’aliquota della nuova Imu è minima, mentre andrebbe riportata al 7×1000 come era nel 2014.

Il costo complessivo del servizio di igiene urbana che determina la Tari, la tassa sui rifiuti, andrebbe ridotta anch’essa di 300.000 mila euro riportano la tassazione al 2014.

Sulla tariffa dell’acqua, ritenuta troppo cara, il Comune di Nicosia dovrebbe attingere ai fondi regionali per la manutenzione dell’acquedotto, così si ridurrebbero le spese d’intervento di Acquaenna e di conseguenza le bollette.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: