Cerami, designati i membri rappresentanti in seno alla Consulta giovanile dei Nebrodi

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Approvato nell’ultimo consiglio comunale del 13 febbraio scorso l’atto di adesione alla “Consulta dei Nebrodi” che vede come capofila il comune di Capo d’Orlando.

La proposta, illustrata dal consigliere Domenico Proto, è passata con sei voti favorevoli e due astenuti. Hanno votato a favore i consiglieri presenti del gruppo di maggioranza (“Guardiamo oltre”) che sostiene il governo cittadino guidato dal sindaco, Silvestro Chiovetta. La minoranza (“Impegno comune per Cerami”), con qualche punta di polemica, si è astenuta dal voto.

Il consigliere Proto nel suo intervento ha spiegato l’importanza dell’adesione alla Consulta, osservando “l’utilità dello strumento per orientare effetti positivi nella concertazione e programmazione di obiettivi virtuosi per lo sviluppo dei territori del Parco dei Nebrodi, a cui il comune di Cerami –ha ricordato il relatore Proto– fa parte sin dalla sua fondazione. L’adesione alla Consulta offre una preziosa opportunità, capace e utile ad incentivare il progresso culturale, turistico, economico, delle cittadine appartenenti al Parco”.

Tra gli scopi della Consulta:

a) la promozione, la collaborazione attiva, la comunicazione e lo scambio con le associazioni, le categorie sociali, tra i comuni e con le Istituzioni Pubbliche;

b) analisi dei problemi in relazione alle esigenze del territorio;

c) formula proposte di iniziative sulla base dei bisogni delle comunità, e promuove progetti specifici, promozionali, anche attraverso assemblee e incontri pubblici;

d) può esprimere proposte e pareri non vincolanti su tutti i procedimenti che coinvolgono interessi collettivi e diffusi di pertinenza delle cittadine appartenenti all’Ente Parco.

La Consulta è composta dai componenti, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, designati da ciascun sindaco. Prevista la nomina di due membri effettivi più un supplente, per i comuni con meno di 10 mila abitanti, di tre rappresentanti (più due supplenti) per i comuni con popolazione superiore a 10 mila. L’organo di rappresentanza nel suo insieme forma il “Consiglio della Consulta” al cui interno sono eletti il Presidente, il vicepresidente e i tre componenti del direttivo.

Il sindaco Silvestro Chiovetta, dando seguito all’adesione alla “Consulta”, deliberata dall’assise consiliare, ha provveduto a nominare quali rappresentanti del comune di Cerami, in seno al “Parlamentino” (Consulta) dei Nebrodi” i giovani: Giacomo Fascetto e Ilaria Testa (componenti effettivi), Tony Pirrello (supplente). L’altro ieri, nella seduta convocata a Capo d’Orlando dal presidente della Consulta, Alessandro Magistro, i componenti designati in rappresentanza del comune di Cerami hanno prestato giuramento e preso possesso della loro investitura, partecipando ai lavori d’assemblea posti all’ordine del giorno.

Carmelo Loibiso

 

 

 

 

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: