Coronavirus. Chiuse le scuole di ogni ordine e grado a Capizzi, il sindaco lamenta la mancata comunicazione di soggetti positivi da parte dell’Asp di Enna

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alcuni cittadini di Capizzi hanno effettuato presso l’Ufficio Igiene di Nicosia dei tamponi prr rilevare la positività alcovid-19, i risultati hanno dato esito positivo e tra questi è presente u alunno dell’Istituto comprensivo di Capizzi.

L’esito è stato comunicato dalla famiglia al sindaco di Capizzi che in una video diretta ha ancora una volta lamentato la mancata comunicazione da parte dell’Asp di Enna di questi eventi importanti. L’ufficio Igiene di Nicosia infatti non ha comunicato alcun esito al primo cittadino capitino che di conseguenza non ha potuto prendere immediatamente i provvedimenti necessari. Se non fosse stato per il senso civico della famiglia dell’alunno positivo, il sindaco non avrebbe saputo nulla ed alcun provvedimento sarebbe stato preso.

Il sindaco Leonardo Principato Trosso ha emesso immediatamente un’ordinanza con la quale chiude tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti a Capizzi dal 10 al 13 novembre, in attesa che l’Asp di Enna completi la mappatura dei contatti con il soggetto positivo. Un provvedimento che si è reso necessario in quanto la mancanza di comunicazione tra i due enti potrebbe comportare l’accensione di focolai di coronavirus, c’è chi ha il senso civico di comunicare la propria positività, ma esistono soggetti che non compiono questo gesto e che mettono rischio l’intera comunità.

Il sindaco ha comunicato queste mancanze alla presidenza della Regione e all’assessore alla Salute.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it