Lionel Messi, una carriera a suon di dribbling e di gol

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sono trascorsi praticamente quindici anni dal momento in cui Lionel Messi ha cominciato a duellare su ogni campo da calcio con Cristiano Ronaldo. Una sfida a distanza che ha visto i due campioni scendere in campo con una mentalità impressionante, nella volontà di dimostrare ogni giorno di essere il migliore.

Messi, come si può notare nell’articolo su Minutidirecupero.it, ha sempre duellato con l’attaccante portoghese a ritmo di reti messe a segno, assist e, come si può facilmente intuire, trofei portati a casa. Proviamo a capire quanto sia l’ammontare di reti che ha realizzato con precisione la stella argentina.

Il paragone con Maradona

Da pulce a vera e propria divinità nel mondo del calcio: una carriera spettacolare, per quello che si può considerare a tutti gli effetti come il giocatore più talentuoso al mondo. Le celebrazioni sono state numerose e non poteva essere altrimenti. Delle capacità tecniche impressionanti, con un tocco di palla che in pochi altri nella storia del calcio hanno saputo contare. Non a caso, tra gol complicati e giocate di fino, è stato inserito nella ristretta cerchia di fenomeni di questa disciplina, insieme a un altro argentino, ovvero Diego Armando Maradona.

Soprattutto in patria, Lionel Messi è stato paragonato tantissime volte al Pibe de Oro: a volte, è stato senza ombra di dubbio un peso, ma testimonia alla perfezione quanto l’attaccante argentino con la maglia del Barcellona abbia fatto nel corso della sua carriera.

Nessuno l’avrebbe mai detto all’inizio, ma da semplice talento, Messi è diventato anche un goleador. Intendiamoci. Non è sempre stato così, ma è chiaro che l’arrivo sulla panchina del Barcellona di coach Pep Guardiola ha cambiato completamente le prospettive, visto che ha trasformato Messi in un falso nueve.

Un notevole cambiamento nel suo ruolo che ha permesso a Messi di vestire i panni del goleador, quando fino a quel momento aveva smazzato assist a destra e a manca. Da quel momento, l’attaccante argentino è stato in grado di mettere a segno delle vere e proprie vagonate di reti in qualsiasi stagione da tanto tempo a questa parte. Nel momento in cui ha lasciato il ruolo di falso nueve, in ogni caso Messi ha mantenuto degli standard realizzativi davvero molto alti, mettendo ancora una volta in evidenza come la sua classe e il suo fiuto per il gol, in realtà, non sono assolutamente legati alla posizione che assume in campo.

La carriera e il numero di gol

Nel corso della sua carriera la “Pulce” ha messo a segno qualcosa come 736 gol in ben 927 partite. Una media veramente pazzesca: non a caso, Messi si trova in quinta posizione nella graduatoria all-time dei marcatori migliori nella storia del gioco del calcio.

L’avversario che si trova più vicino e che probabilmente ben presto raggiungerà si chiama nientemeno che Pelè, che si è fermato all’incredibile quota di 761 reti. Cristiano Ronaldo, invece, sta puntando Romario e Josef Bican, che sono rispettivamente a quota 805 e 772: anche il fenomeno portoghese ha messo nel mirino il primo posto in questa particolare classifica.

Spostando l’attenzione sui club e, in modo particolare, sulla sua esperienza con il Barcellona, Lionel Messi ha realizzato nel Barca B 11 reti in 32 presenze. In prima squadra è diventato la stella della squadra, andando a siglare la pazzesca cifra di 661 gol in 767 presenze. Con la maglia della sua Nazionale, ovvero l’Argentina, ha realizzato 71 reti in 142 presenze, praticamente un gol ogni due partite. Non è finita qui, dato che bisogna aggiungere pure le 14 reti messe a segno con l’Under 20 e le due reti che Messi ha realizzato con la Nazionale olimpica argentina.



Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.