Segue spedito il cronoprogramma per la stabilizzazione dei precari della ex Provincia di Enna

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La stabilizzazione dei dipendenti precari del Libero Consorzio comunale di Enna ha imboccato, oramai, la corsia preferenziale per arrivare, così come auspicato dal Commissario straordinario, Girolamo di Fazio, alla firma dei contratti presumibilmente prima delle festività pasquali.

Gli uffici preposti, diretti dal segretario generale, Michele Iacono, a capo, ad interim, anche del I settore, stanno seguendo passo passo e senza sosta il cronoprogramma fissato dall’amministrazione per definire, nei tempi previsti, l’intero iter amministrativo. In coerenza con quanto disposto dal Piano triennale del fabbisogno del personale, con deliberazione del commissario straordinario è stato approvato lo schema di avviso esplorativo e lo schema di domanda utili per acquisire la manifestazione di interesse a partecipare alla stabilizzazione.

L’avviso è rivolto al personale precario, con qualifica non dirigenziale, e riguarda specificatamente 20 lavoratori appartenenti al regime transitorio dei L.S.U. ex LL.RR. n. 85 / 1,995 e 69 lavoratori ex LL.RR, n. 21/2003.

Per accedere alla procedura di stabilizzazione il dipendente precario dovrà essere in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente specificati nell’avviso già pubblicato nel sito istituzionale.

La manifestazioni d’interesse dovrà pervenire al Libero consorzio comunale di Enna entro 15 giorni dalla pubblicazione. L’istanza dovrà essere inoltrata tramite Pec, o raccomandata o con consegna a mano presso l’ufficio di Protocollo generale.

Posso affermare con soddisfazione – ha commentato Di Fazio –  che gli uffici stanno letteralmente correndo per chiudere questa trentennale vicenda entro la prima decade di aprile.  Per questa amministrazione sarà un motivo di orgoglio perchè chiude il penoso capitolo del precariato dando dignità e serenità agli 89 dipendenti che per decenni si sono spesi per questo Ente senza garanzie“. ​



Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.