Momento di festa con il raduno provinciale dei bersaglieri a Nicosia – FOTO & VIDEO

Condividi l'articolo su:

In occasione della Notte Bianca e dei festeggiamenti in onore di San Felice co-patrono di Nicosia, l’Associazione Nazionale Bersaglieri sezione di Nicosia, presieduta dal tenente Giuseppe Beritelli, ha organizzato sabato 24 agosto “I bersaglieri di corsa verso la casa di San Felice da Nicosia – I Raduno provinciale di Enna”.

Da quando è nata, la sezione nicosiana dei bersaglieri ha sempre festeggiato ed è stata vicina in modo particolare alla figura di San Felice, l’umile frate nicosiano vissuto nel XVIII secolo.

Per l’occasione è stata invitata a Nicosia la fanfara degli Iblei della sezione di Santa Croce Camerina, un modo per celebrare San Felice insieme ad uno dei corpi più amati in Italia. Presente anche la sezione di Zafferana Etnea della l’Associazione Nazionale Bersaglieri.

Nel pomeriggio l’intero corteo si è riunito in piazza San Francesco; la pioggia ha inizialmente disturbato la manifestazione poi per fortuna il tempo clemente ha dato inizio al corteo con la fanfara intesta seguita dai bersaglieri dell’associazione di Nicosia. Con canti e musiche militari l’intero corteo preceduto dalle moto, si è recato di corsa prima ai piedi della statua di San Felice in via Umberto, rendendo omaggio al patrono e poi presso il monumento ai caduti a Santa Maria di Gesù. Al suono dell’Inno al Piave il sindaco di Nicosia, accompagnato da due bersaglieri, ha depositato una corona per ricordare i caduti di tutte le guerre, il suono del silenzio ha completato l’intera cerimonia.

I bersaglieri al passo di corsa hanno effettuato una sfilata lungo le vie del centro cittadino, passando per la via Roma, la via Fratelli Testa ed entrando in modo spettacolare al suono delle fanfare in piazza Garibaldi.

Ulteriore tappa presso la casa natale di San Felice dove è stata deposta una corona di fiori ai piedi della statua del Santo. I bersaglieri sono stati salutati e ringraziati da padre Luigi Saladdino, padre guardiano del convento dei frati minori cappuccini di Nicosia.

Con il nuovo ingresso in piazza Garibaldi è iniziata l’ultima tappa dell’intera giornata culminata con un concerto da parte della fanfara dei bersaglieri degli Iblei. Una serie di brani coinvolgenti, non solo le classiche marce militari, ma anche musiche popolari che hanno coinvolto in piazza grandi e piccini.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *